Questa Foto Sintetizza la Giornata di Oggi, e tutti i fine giornata.

 

Milano Lambrate. Ho passato la giornata a lavorare in negozio a Milano, è il primo Maggio, nonostante la data festiva, per sostituire un collega questo e altro. Il Lavoro è al primo posto per me nella mia scaletta delle cose lo è sempre stato e sempre lo sarà. Questa stazione ormai mi vede si e no due volte al giorno. Duranti i tempi morti e la pausa i miei pensieri vagano, ho perso molti treni in passato e ne perdo ancora ogni tanto. Il mio pensiero va a cosa sarebbe successo se avessi avuto la stessa testa che ho oggi, tanto tempo fa, oggi forse avrei meno rimpianti. La vita purtroppo non te la danno con  il libretto di istruzioni, i tuoi genitori cercano di insegnarti, ma devi sbatterci contro alle cose, alle porte chiuse  ai mille no, alle “sara per la prossima volta”, alle delusioni che molte delle volte vorresti non avere mai avuto e nonostante il tempo sia passato non riesci ad aggiustare del tutto, o proprio devi mollare con il volerle raddrizzare. Quanti sbagli del passato vorrei correggere col senno di poi, e nonostante sia evidente per alcuni non poterne cambiare direzione la speranza e sempre li viva nella mia mente. Quello che so è che molte volte non ho rischiato, son stato li nel mio, da bravo “ignavo”(vedi Dante alla voce “ignavi”) e magari mi son perso molte opportunità che erano li a un metro da me e che per inesperienza non ho colto. Uno dei prossimi miei obbiettivi di crescita personale appunto sarà quello di rischiare un po di più, perché no?Sto leggendo molto in questo periodo il treno mi aiuta, sono incuriosito da quelle che sono le regole che fanno compiere alle persone certe azioni. Sono sempre stato uno affascinato dalla psicologia in fondo. Da piccino mi divertivo a scaricare pdf con From o Freud, e leggermeli invece di studiare direttamente al pc. Ero molto introverso, e troppo timido ai tempi per avere tanti amici. Sono curioso, come la mia micia, ho voglia di sapere come si migliora, e come ci si comporta nel modo corretto con le persone, migliorando il proprio “valore sociale”.

Nel frattempo esco dal coro, in fondo so che come me molti liberi professionisti, di ferie non ne hanno e se sono riusciti a farsi questo giorno di festa, è già un LUSSO, molti sono li che tirano il carretto   per andare avanti, tra preventivi fatture e faccende burocratiche, perché nessuno in fondo vuole arrendersi a questo malessere comune che serve solo a scoraggiare le persone. Andiamo avanti, forza, solo con la tenacia si combina qualcosa.

Buon Primo Maggio a tutti.